mercoledì 20 aprile 2011

Art 1. Faccio quel cazzo che mi pare

Ridi ridi...
Alla fine ci siamo arrivati al golpe, non contento di aver comprato i parlamentari il nostro presidente del consiglio cerca di destituire tutti gli altri organi di qualsiasi potere.

Il partito del premier deposita una proposta di legge per riformare l'articolo 1 della costituzione ribadendo "la centralità del parlamento nel sistema istituzionale della Repubblica". "Anche il capo dello Stato mortifica l'Aula" (Repubblica.it)

In pratica quello che ora è:

L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione 

dovrebbe secondo loro recitare:

l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale

Del resto, se non sai giocare secondo le regole che fai ? le impari ? no ... le cambi...

E' possibile cadere più in basso ? il paese sta affrontando una crisi economica, di principi e di ideali quasi catastrofica (per quanto ancora dureranno i risparmi delgi italiani?) e questi vogliono cambiare l'articolo 1 della costituizione. Una cosa del genere è quasi alto tradimento... italiani ... quanto volete sopportalo ancora ? credete veramente che chinando il capo ne verrà qualcosa di buono ?
Maggiori informazioni: http://www.repubblica.it/politica/2011/04/20/news/riforma_costituzionale-15173670

1 commento:

  1. Si inizia con l'art. 1, poi dopo, magari, si passa all'art. 2 e così via...

    http://notiziedelfuturo.blogspot.com/2011/04/ricomincio-da-uno.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi