martedì 5 aprile 2011

La pensi come De Mattei ? allora sei gay ! (fa anche rima)

Trovata su google e mi sembra adattissima
Bene, si inizia... ecco il primo post.

Mi è capitato di leggere questo articolo su Giornalettismo: "Radio Maria colpisce ancora: “L’impero romano è finito perché c’erano troppi gay" nel quale il Vicepresidente del CNR commenta le parole di Salviano di Marsiglia (scrittore latino cristiano del V secolo) approvandole ed aggiungendo alcune perle di straordinaria bellezza partorite dalla sua eccelsa mente (visto che lo paghiamo 100.000 euro l'anno voglio pensare che non sia completamente idiota, magari solo un po' in malafede).

Prima di commentare ascoltiamone le parole


E' un vero artista, solo 4 minuti per mettere insieme una sfilza di idiozie da far impallidire persino il papa (uno  qualsiasi fate voi), che in quanto a simpatia per l'omosessualità non è certo un modello.

Non voglio soffermarmi sulle bestialità sulla caduta dell'impero romano o di Cartagine quanto su una frase che offende ogni essere pensante ma che viene sempre più spesso riproposta (in una moltitudine di varianti), specialmente dal mondo cattolico, per avversare l'omosessualità.

Un'unica prostituta ad esempio fa fornicare molti uomini e lo stesso succede con l'abominevole presenza di pochi invertiti che infettano un bel po' di gente

Posso capire che stai parlando all'ascoltatore medio di Radio Maria ma come può una persona sana di mente fare un discorso del genere, o riportarlo dicendo che è bene soffermarsi a riflettere su di esso? 

Forse mi sfugge la meccanica della seduzione ma, mentre posso tranquillamente accettare che una prostituta faccia ingrifare l'italico masculo a tal punto da trasformarsi in un toro da monta in calore, per quale arcano (misterioso, incomprensibile, strano, oscuro, enigmatico... fate voi) motivo quello stesso modello di fertilità dovrebbe farsi "infettare da pochi invertiti" ? dovrebbe ma essere contento di avere meno concorrenza!

La frase è talmente assurda che trovo un'unica spiegazione, e qui nasce il titolo del post, chiunque è convinto che l'omosessualità sia contagiosa non può essere che un gay represso

Quale "sano eterosessuale" potrebbe mai anche solo pensare di poter perdere la mascolinità perché una "checca qualsiasi" ha sculettato in sua presenza ? Non prendiamoci in giro, se sei etero e temi  di cedere alle lusinghe di un "invertito" vuol dire che hai bisogno di ripensare la tua sessualità

Ma del resto cosa possiamo aspettarci da qualcuno che ha la sfrontatezza di affermare che:

Noi oggi viviamo in un'epoca in cui i peggiori vizi vengono alimentati dai mass media e addirittura vengono iscritti nelle leggi come diritti umani

A meno che questo discorso non si riferisca a Bunga Bunga, elogio della corruzione, dell'illegalità, della modica quantità di falso in bilancio o della peggiore becera xenofobia credo che il caro vicedirettore stia parlando ancora dell'omosessualità che a quanto pare è alimentata dai mass media. 

Del resto quale giovane virgulto non diventerebbe volentieri un fanatico del fisting estremo (nulla contro gli estimatori, naturalmente), dopo averlo sentito magnificare in televisione, per poi marciare orgoglioso in un gay pride vestito di pelle di iguana maculato pretendendo di avere gli stessi diritti di un sano padre di famiglia (che magari al fisting preferisce un estintore da 20 litri ma ha la decenza di non farlo sapere in giro).

Verrebbe da commentare "non siamo ridicoli", il problema è che persone come il nostro caro vicedirettore non fanno nemmeno ridere, onestamente provo un misto di disgusto e pietà misti alla voglia di sputargli in faccia alla prima occasione, poi mi rendo conto che li è stato messo perché probabilmente un'apprezzabile parte dei miei concittadini la pensa come lui e divento triste perché so che non mi basta la saliva.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi