giovedì 7 aprile 2011

La vergogna di essere italiano (mi fate schifo)


Leggo sui giornali di una nave con 300 disperati che cercano di scappare da guerra, fame, miseria, disperazione (perchè non ti metti in mare su una bagnarola del genere se non sei veramente disperato) per raggiungere un paese che è fiero delle sue presunte "radici cristiane".  

Tremo all'idea che solo 51 siano stati salvati e che per gli altri probabilmente non ci siano più speranze. Sono inorridito al solo immaginare il dolore infinito che possono aver provato i familiari a vedere sparire tra i flutti figli, fratelli, mogli senza poter fare nulla, aggrappandosi disperatamente a qualche relitto galleggiante tentando di non farsi trascinare verso il basso in una tomba gelida.

Poi leggo altri giornali, articoli, commenti, di coloro che sono miei concittadini e monta il disgusto e la vergogna. Come possono persone di un paese che dovrebbe essere civile come l'Italia scrivere, o anche solo pensare, a frasi come "se la sono cercata", "dovevano restarsene a casa loro", "mica gli abbiamo detto noi di venire qua", "300 bocche in meno da sfamare", "andrebbero presi a cannonate", "così gli altri ci pensano due volte prima di arrivare" e cose simili ? ma siete completamente idioti ? mi fate veramente e solo schifo.

Non esiste la scusa della politica, non è possibile che un solo partito xenofobo possa eccitare gli animi a tal punto da far dimenticare a queste anime pie, che sicuramente vanno a messa tutte le domeniche, un minimo di accoglienza, di pietà, di umanità.

Per quanto possa l'Italia aver risentito della crisi siamo un paese ricco, la nostra fascia della povertà è ai livelli della media del reddito della popolazione dei paesi dai quali stanno scappando. Il mondo avrebbe tutte le risorse necessarie a sfamare la popolazione ma noi, dei paesi più ricchi, siamo così ottusi da non distribuire equamente queste risorse, siamo così gretti da volerci tenere stretti a tutti i costri quello che abbiamo e ormai nemmeno davanti a eventi terribili come questi sappiamo provare pietà ma pensiamo solo a tenere stretto quel che abbiamo (senza fare nulla per meritarlo, siamo solo nati nel paese giusto). 

Frasi come quelle non sono razzismo, non sono xenofobia, sono solo lo schifo di persone che dovrebbero provare sulla loro pelle la disperazione di quegli uomini e donne per poi vedersi negare con sdegno un aiuto mentre stanno affondando senza speranza dopo aver visto morire i loro cari.

Ve lo ripeto, voi che avete scritto questi commenti, voi che avete esagitato gli animi degli idioti, voi che banchettate di queste tragedie, non provo pietà di voi, qualunque sia la vostra scusa, qualunque sia la vostra motivazione,  fate solo schifo, SCHIFO.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi