mercoledì 20 aprile 2011

Referendum sul nucleare, un legittimo impedimento

Forse catastrofista... ma sempre bene ricordare di cosa siamo capaci
Dopo mesi di propaganda pro-nucleare con spot controversi, esperti di tutti le tipologie possibili e immaginabili, rassicurazioni mediatiche e allarmismi sull'urgenza di passare al nucleare per sostenere il nostro modello di vita e business (perchè a questo punto la Libia, vinca chi vinca, con il piffero che continua a venderci il petrolio) ecco il colpo di teatro del governo... nucleare rimandato! abbiamo cambiato idea.

E tutta l'urgenza dove è finita ?

Tutto è stato bloccato dal legittimo impedimento, perchè il nostro premier lo sa bene che con il referendum sul nucleare la popolazione si sarebbe riversata a votare, nonostante il finesettimana probabilmente balneare, affossando quasi certamente anche la norma sul legittimo impedimento. Dato che la priorità del governo è quella di salvare il presidentissimo anche il nucleare può andare a farsi friggere.

Politici miei, fate sempre più schifo. Per una volta, seppur nel male, che eravate riusciti almeno ad essere coerenti ecco che per proteggere il vostro idolo dalla "cattiva magistratura" buttate tutto al macero... ma bravi!

A questo punto non far fallire il referendum diventa un obbligo per tutti i cittadini, non importa che voto deciderete di esprimere sui tre restanti questiti (2 sulla privatizzazione dell'acqua e uno sul legittimo impedimento), l'importante è far vedere a questi teatranti di quattro soldi (di destra e sinistra) che ci governano che abbiamo le palle di prendere in mano il nostro futuro e il nostro paese.

Andate quindi tutti a votare il prossimo 12 e 13 giugno, e dite a tutti di farlo, non importa come votate, importa solo che quelli che ci governano capiscano chi è che comanda in questo disgraziato paese!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi