giovedì 28 luglio 2011

Lavorasse invece di parlare (video)

un esempio dell'attività lavorativa dell'indefesso Brunetta

Ospite sul palco di Medioera a Viterbo intervistato dal direttore de Il Tempo Mario Sechi,  il ministro Renato Brunetta quando al momento del suo intervento viene contestato da un gruppo di persone, risponde insultando (tratto da Stop Censura)
"Ogni urlo che fate dimostra la vostra cretineria. Ho il consenso di 60 milioni di italiani e posso tollerare qualche cretino" , poi aggiunge qualche istante più tardi "Voi non lavorate, poveretti, andate avanti così. Non vedete quanto siete disperati e disgraziati" e ancora verso uno dei contestatori cretino! cretino!”.

Dato che a quanto pare io non faccio parte di quei 60 milioni mi permetto di contestarlo. Sappiamo perfettamente di essere disperati e disgraziati, ma proprio perché nonostante ci facciamo un mazzo grosso come una casa a lavorare (e lavoriamo davvero, non scaldando le poltrone con culi flaccidi, come certi politici) non abbiamo alcuna speranza di un futuro. E per cosa? per sentirci dire che non lavoriamo da un disperato, disgraziato, poveretto famoso per la foto ad inizio post? 


You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

[per gli insulti vedere dopo il minuto 2.50]
Il video da TusciaWeb




Mi verrebbe da dire "ma vai a lavorare", il problema è che questi senza fare un cazzo producono più danni della grandine, e se si impegnassero? non ho il coraggio di pensarci.

2 commenti:

  1. Complimenti a Brunetta, come sempre...

    Vengo a supportarti... ^_^

    RispondiElimina
  2. l'ho notato solo ora... caruccio il ragazzo con l'iphone sullo sfondo no ? :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi