lunedì 31 ottobre 2011

Altro che contributi di solidarietà, questi finiranno fatti a pezzi se continuano così.

Quante prove volete ancora per capire che siamo governati da ladri?
L'ultima uscita di Tremonti ha un che di geniale... vi ricordate che nella manovra economia correttiva era stabilito (art 9 comma 2), che dal 01/01/2011 al 31/12/2013 i trattamenti economici dei dipendenti della pubblica amministrazione sarebbero stati tagliati per il 5% per i redditi sopra i 90.000€ e per il 10% per i redditi sopra i 150.000€?

Bene, questo non vale per i ministri! e per quale motivo? guardate la parola in grassetto poco sopra... esatto, ministri e sottosegretari non sono dipendenti e quindi, dice una nota del tesoro:

"..tale personale ricopre una carica politica e non è titolare di un rapporto di lavoro dipendente e pertanto, a queste persone, sarà riconosciuto il rimborso di quanto finora trattenuto"
Cioè fanno bella figura tagliandosi gli stipendi per farseli rimborsare subito dopo! Inizio ad aver paura... quanto ancora la gente potrà sopportare di essere presa per il culo così? altro che rischio terrorismo per Sacconi, se continua così prima o poi saranno fatti a pezzi da un'orda di cittadini infuriati. Non ci sarà bisogno di scomodare gli anarcoinsurrezionalisti (che poi nessuno sa mai chi sono)


Questo è un post di: .

1 commento:

  1. Poi oltretutto non gli anno tagliato nulla perchè per fare questo come per ridurre i numero dei parlamentari o come per abolire le province servono leggi speciali e si sa che da noi se le leggi non interessano specificatamente a qualcuno servono secoli per farle.

    Poi l'ultima del giorno, il governo a detto che l'aumento dell'IVA non ha favorito lo sviluppo ma io dico ministro e capoccioni vari non avevano pensato che se aumenta il prezzo delle cose la gente che non ha soldi compra di meno e le merci rimangono nelle fabbriche che falliscono, roba che lo avrebbe capito un bambino delle elementari.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi