giovedì 20 ottobre 2011

Guarire l'HIV con la preghiera, adesso si può

Vade retro virus
Adesso si può morire.

A quanto pare nel regno unito alcune chiese evangeliche hanno pensato di risolvere il problema della promiscuità sessuale (sia essa etero o omo) in un modo quasi banale, convincendo i malati di HIV a non curarsi con i farmaci retrovirali ma a confidare solo nella preghiera. Un po' come chiedere ad un bambino del terzo mondo a fare lo sciopero della fame. Fonte BBC e PinkNews.
Tanto per fare un esempio... La Synagogue Church Of All Nations (SCOAN - Southwark), dice di essere specializzata in "cura dell'HIV-AIDs del cancro e in miracoli per bambini". Wanna Marchi gli fa un baffo a questi qui.

T. B. Joshua (il pastore capo della chiesa) sostiene infatti sul suo sito di aver "curato" almeno due donne dall'HIV. "Non siamo noi a curare - si legge sul sito - è Dio. Non esiste una malattia che Dio non possa curare. Noi non diciamo di sospendere la cura: i medici curano, Dio guarisce". (Fonte gay.it)

Naturalmente le associazioni mediche inglesi hanno lanciato l'allarme ed invitato la gente a continuare a curarsi. Non so se mi stupisce più l'idiozia dei fedeli o la furbizia della chiesa. Posso capire che un malato terminale si affidi alla preghiera, del resto non ha altre speranze, ma perché mai qualcuno che può almeno rallentare il decorso della malattia dovrebbe smettere di farlo? Perché Dio lo curerà? 

Ogni giorno che passa capisco sempre meno i fedeli.

Questo è un post di: .

3 commenti:

  1. Mi farebbe ridere se non ci fosse da piangere, un po' come vedere Mistero e i poveri malati che partecipano...

    C'è da dire che quelle "chiese" hanno il peso di una setta pastafariana, forse meno.

    Una cosa divertente pero' c'è: la pubblicità sul tuo blog poco fa mostrava "pellegrinaggi in terra santa, vieni e non sarai più come prima" xD

    Proprio il target adatto ... deheheh

    RispondiElimina
  2. si lo so, ho pensato più volte di mettere quel sito tra quelli bloccati in google adsense ma ammetto di provare un piacere perverso nel vedere uno di quei banner accanto ad una delle immagini che preparo per i miei post :D

    RispondiElimina
  3. Oddio..io abitavo a Southwark...vicino ad una chiesa evangelica...oddio...mica sarà quella! comunque gran furbi è vero: il sistema è parecchio diverso col fatto che la chiesa centrale (anglicana) è presente ma non in maniera soffocante come in Italia per quella cattolica...quindi è facile che possano accadere queste operazioni di marketing alla Wanna Marchi!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi