sabato 17 dicembre 2011

Convinto di avere il malocchio si evira con l'acqua bollente

Il sabba delle streghe, particolare (Goya)
Ho iniziato la giornata con un post serio sul razzismo e avrei voluto mantenermi su notizie di quel tenore ma dopo aver sentito questa qualcosa dovevo scrivere...

A Conegliano (Treviso), un  pensionato sessantacinquenne affetto da uretrite e convinto che questa fosse stata provocata dal "malocchio di una strega" ha pensato bene di cercare il rimedio su un fantomatico manuale dell'inquisizione (forse il Malleus Maleficarum?)  e di mettere in pratica l'esorcismo ivi consigliato per proteggersi dalla nefasta e diabolica influenza.

Con l'aiuto di moglie e figlio, il pensionato si è applicato più volte acqua a bollore sui genitali per annullare il sortilegio. 

Naturalmente l'unico effetto apprezzabile che ha ottenuto è stata una parziale necrosi del membro che ha costretto i medici dell'ospedale (tra una risata e l'altra suppongo) ad amputargli parte del pene che dovrà essere ricostruito chirurgicamente per permettegli di espletare le normali funzioni.

Qualcuno è ancora convinto che ignoranza, superstizione e religione non vadano a braccetto?


Questo è un post di: .

4 commenti:

  1. Porca miseria, che danni sta facendo tutta questa propaganda di religione+superstizioni! :-( Non so più cosa inventarmi per fare controinformazione!

    RispondiElimina
  2. non saprei nemmeno se definirla propaganda, questa è ignoranza ... purtroppo condivisa tra le generazioni. La cosa incredibile è che lo abbiano aiutato nel suo folle proposito figlio e moglie!

    RispondiElimina
  3. siamo ancora a questi livelli? Poi capisco l'anziano.. ma il figlio gli ha dato una mano? Senza parole!

    RispondiElimina
  4. Chiesa-Mafia-Stato sono il tridente del potere, tutti sostenuti da un ignoranza UNIVERSALE!
    Ricordi Einstein? Vi sono due cose infinite, l'universo e l'ignoranza umana, anche se sul primo nutro ancora qualche dubbio :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi