giovedì 15 dicembre 2011

Disinformazione e malafede

Proteggersi è semplice, usa sempre il preservativo
Mi è capitato di leggere un articolo di una malafede e disinformazione, che vorrei definire esilarante. Purtroppo è solo rivoltante.

Parliamo di condom e di Fiorello, questo è l'articolo incriminato Rivoluzione sessuale: la Rai "benedice" l’uso del profilattico

Riporto degli stralci che ho deciso di commentare

"Saranno rimaste soddisfatte le industrie che producono i preservativi così come tutte quelle che gravitano nel redditizio mondo del sesso libero (in modo particolare l’industria della pornografia 1) dall’exploit del noto showman Fiorello, il quale nel corso della trasmissione del 5 dicembre da egli condotta in prima serata sulla rete del servizio pubblico ha clamorosamente tessuto l’elogio del profilattico arrivando addirittura a raccomandarne l’uso agli adolescenti2"

  1. Che le industrie che producono preservativi siano contente non mi sembra un male, ma mi sfugge il legame tra pornografia e sesso libero. A meno di problemi di dipendenza da pornografia, di solito chi ha una soddisfacente vita sessuale guarda molto meno porno dai più "bacchettoni". Del resto che bisogno hai di guardarti un filmino se le tue fantasie le puoi mettere in pratica?
  2. Suppongo che la logica sia: se non usano il preservativo hanno paura di malattie e gravidanza quindi non fanno sesso prematrimoniale... ma siete mai stati giovani o siete nati vecchi?
"La storiella che si vuole spacciare per verità è sempre la stessa e cioè che l’uso del profilattico è rimedio efficace e sicuro contro il rischio di contrarre il virus dell’Aids 3, ma le cose non stanno affatto in questi termini. Infatti, la barriera costituita dal condom non è sufficiente né ad impedire una gravidanza né tantomeno una infezione da HIV in quanto le porosità presenti nel tessuto in lattice che riveste il profilattico sono abbastanza grandi da far passare sia gli spermatozoi che il virus mortale. 4"
  1. C'è sempre la possibilità che si rompa ma il fatto che riduca moltissimo le probabilità di contrarre il virus lo rende effettivamente efficace e sicuro. Del resto il fatto che in Italia abbiamo una scarsa natalità nonostante tutto il "sesso libero" indica che o gli italiani sono maestri del coitus interruptus o i preservativi funzionano benissimo.
  2. Credo che le probabilità che questo accada siano pari a quella di rimanere incinta e vergine.Comunque la tesi è facile da verificare, invito l'autore (tal Alfredo de Matteo) a: 
    1. prendere un preservativo
    2. infilarselo (se non sa come fare su wikipedia può trovare un video che spiega come infilare un condom)
    3. dedicarsi a del sano autoerotismo
    4. finito il tutto prendere il preservativo e appenderlo da qualche parte sopra un foglio di carta
    5. attendere per verificare se la carta si è bagnata. 
Un esperimento facilissimo da fare prima di scrivere idiozie del genere.
"Dunque, spacciare tale contraccettivo come sicuro al 100% induce i giovani a farne un uso spensierato e ripetuto5 e di conseguenza produce l’inevitabile effetto di diffondere in maniera esponenziale il contagio, soprattutto tra i giovani."
  1. Magari facessero un uso spensierato e ripetuto del preservativo, il problema è che non lo usano quando fanno sesso.
Ma quand'è che queste persone, in eclatante malafede, verranno accusate del reato di epidemia volontaria, o qualcosa di simile? almeno li mettiamo dove meritano ma con una scorta gratuita di preservativi da usare sotto le docce.

Questo è un post di: .

1 commento:

  1. Il profilattico avrebbero dovuto usarlo certe mamme ...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi