giovedì 5 luglio 2012

Lucio Dalla, tutto ai cugini

In Italia esiste un solo tipo di famiglia
La vicenda del testamento di Lucio Dalla (rivelatosi inesistente) mostra sempre più quanto in Italia alcuni cittadini sono considerati "di serie B", specialmente quelli che, pur volendolo non possono ratificare la loro unione. 

Del resto che diritti potrebbe mai accampare Marco Alemanno, è stato con Dalla per soli 10 anni.

Sui due si è detto (e taciuto) tutto ed il contrario di tutto, quindi non voglio aggiungere nulla. 

Mi limito a sfruttare l'occasione per ribadire che differenze ci sono in Italia tra coppie di fatto e coniugi.


Differenze tra coppie di fatto e "sposate" per la legge
Coppie sposate Coppie conviventi
Art 143 c.c. - Obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia, alla coabitazione Nessuno di questi obblighi è applicabile neppure in via analogica (ad esempio ad una coppia che conviva da 50 anni)
In caso di grave violazione, tale da rendere intollerabile la prosecuzione della vita coniugale, il coniuge inadempiente è obbligato al mantenimento, ed eventualmente anche al risarcimento del danno (se provato) Non è possibile adire il giudice per la violazione dei diritti-doveri, nemmeno se stabiliti in forma privata. Anche in caso di stato di bisogno di una parte, dopo l'interruzione della convivenza, non si ha alcun diritto agli alimenti.
Pensione di reversibilità per il coniuge sopravvissuto. Nessuna pensione di reversibilità per il sopravvissuto
Trattamento di fine rapporto per il coniuge sopravvissuto. Nessun trattamento di fine rapporto per il sopravvissuto
Quota riservata dell'eredità No, al massimo il testatore può destinare al partner la quota "disponibile" (un terzo), il resto va ai parenti
Tutela del diritto di abitazione Il convivente non proprietario può sempre essere allontanato, anche dopo decenni di coabitazione. Ha la possibilità di succedere nel contratto di locazione.
Diritto di assistere il coniuge in stato di grave malattia (e diritto al congedo retributivo) E' possibile per i conviventi stipulare degli atti di diritto privato che garantiscano a un membro della coppia il diritto di essere informato sulle condizioni di salute dell'altro.
Senza contare tutto il resto.. minori tasse, detrazioni, assegni per figli a carico più consistenti, etc.

fonte: Linkiesta

Tutto questo per le coppie eterosessuali, figuriamoci i diritti delle coppie omosessuali

Che dire: benvenuti in Vatitalia.


Questo è un post di: .

1 commento:

  1. Grazie, specialmente per la parte didascalica. Leggendo i commenti sotto il post de Linkiesta mi sono reso conto che la casistica e la problematica delle coppie di fatto sono più complesse di quanto pensassi. Approfondirò ulteriormente. Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi